Print Friendly, PDF & Email

recoveryIo, Domenico, 52 anni, ho finalmente trovato il mio equilibrio, soprattutto organizzandomi per bene la settimana. Sono passati diversi anni da quando mi fu diagnosticato un disturbo schizoaffettivo. Ora, sto compiendo il mio personale percorso verso uno stato di recovery e lo voglio condividere con i lettori de Lo Strillone, in modo da dare una speranza a chi si trova ancora in difficoltà, dicendogli però che per raggiungere quel che sto raggiungendo io ci vuole impegno, pazienza, sacrifico e fiducia in se stessi.
Dal lunedì fino al venerdì, dalle 9:00 alle 13:00, escluso il mercoledì perché ho riposo, lavoro presso l’Associazione “Percorsi” nel progetto “Borsa Lavoro Armonia over 45”. Sono soddisfatto perché soci e operatori mi danno grande fiducia e compiti di responsabilità, che compio anche grazie all’aiuto di Giulio, un volontario. In associazione ho diversi colleghi e, i primi giorni di ogni mese, faccio il bilancio mensile delle presenze di noi utenti; poi il bilancio viene controllato dall’operatore psicologo Fabio, il quale lo integra con le relazioni e lo consegniamo alla ASL. Poi collaboro alla redazione del giornalino quadrimestrale: in genere ognuno si occupa personalmente di 2-3 articoli. Dopo averli scritti vengono corretti dall’operatore o da alcune volontarie psicologhe (Lucia, Michela, Sara, e Maria), poi tramite e-mail lo inviamo al computer del responsabile. Alle 10:30 mi occupo della ricreazione per tutti, portando i caffè ecc. ai colleghi (ognuno paga per sé).

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail